Champions, Conegliano crolla sotto le bordate dell’Eczacibasi: servirà un miracolo al ritorno!

Le turche espugnano il PalaVerde e ipotecano il passaggio del turno!
14.03.2019 08:43 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Logo Imoco
Logo Imoco

“Scontro tra titani” al Palaverde tra Imoco Conegliano ed Eczacibasi Vitra Istanbul. Nel primo set Imoco Conegliano tenta di scappare subito (9-7) con un ace di Asia Wolosz, ma il grande sforzo della superstar serba Tijana Boskovic (8 punti nel set) spinge l’Eczacibasi Vitra che raggiunge le Pantere italiane. La squadra di casa è un po ‘nervosa, l’attacco non si comporta come al solito (7 errori in attacco nel set) e la squadra turca prende il comando (13-16). L’esuberanza offensiva di Miriam Sylla (7 punti nel set) riporta al pareggio l’Imoco (16-16), ma negli ultimi scambi del set dal 20-21 firmato Fabris ci pensano Boskovic e Larson, che non sbagliano più e regalano il primo set all’Eczacibasi (21-25).

Nel secondo set il primo break è per la squadra italiana, supportata da oltre 4000 tifosi al Palaverde: 10-8, poi 19-14 con un bel rush di Samanta Fabris (attacco e muro). Cresce il muro dell’Imoco Volley, Raphaela Folie firma il punto che regala la fuga fino al +5: 19-14. Ma l’Eczacibasi Vitra ha ancora benzina nel motore e trova i punti di Kim (6 nel set) che le permettono di avvicinarsi e poi pareggiare 23-23 con un grande attacco di Jordan Larson. L’americana è importante per cancellare due set point che l’Imoco è brava a procurarsi con le stafffilate di Sylla, e sul rovesciamento di fronte alla prima opportunità la “solita” Boskovic (9 punti nel set), come un killer, firma il punto e ammutolisce il Palaverde: 25-27.

Terzo set: l’orgoglio dell’Imoco porta Wolosz e compagne a scappare via dall’inizio, 5-1, poi 10-5 con le bordate di Sylla, Hill e Fabris. Ma la squadra turca sornione lascia sfogare le Pantere e poi torna sotto con una battuta velenosa che mette in seria difficoltà la ricezione di casa (entra Tirozzi per Sylla). La coreana Kim pareggia 10-10 dopo un break 5-0 dell’Eczacibasi, ma Vale Tirozzi mette il turbo: attacco ed ace per il 12-10. Boskovic di forza trova i colpi dell’ennesima rimonta (12-13), così coach Santarelli rimescola il sestetto inserendo Lowe per Fabris e Danesi per Folie. L’Imoco soffre ugualmente il gioco potente delle turche, che sbagliano pochissimo e hanno terminali offensivi praticamente inarrestabili, va sotto pesantemente (16-22), poi ha un sussulto (21-23) con Lowe e ace di Tirozzi, ma L’Eczacibasi si dimostra una vera e propria corazzata e si impone con un netto 22-25 firmato da Boskovic.
Martedì a Istanbul servirà un miracolo per ribaltare la situazione nella gara di ritorno.