Coppa Italia, Conegliano stacca il pass per la Final 4 di Verona: Monza ancora ko ed eliminata!

Le Pantere s'impongono per 3-1!
21.01.2019 08:37 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Imoco Logo
Imoco Logo

Terzo episodio della “saga” settimanale tra Imoco e Saugella Monza, con in palio la Final Four di Coppa Italia. Bastava un set alle Pantere di casa dopo il 3-0 dell’andata, e la squadra di coach Santarelli ha eseguito il compito alla perfezione, mettendosi in meno di mezz’ora al riparo da sorprese, con il piglio della grande squadra.

Primo set: Imoco senza Sylla, tenuta a riposo precauzionale (si gioca martedì per la Champions in Polonia) per una tendinite, si schiera con Wolosz-Fabris, Hill-Tirozzi, Danesi-De Kruijf, libero De Gennaro. Risponde la Saugella con Hancock-Ortolani, Buijs-Orthmann, Melandri-Adams, libero Arcangeli.
Le ospiti iniziano bene trascinate dai colpi di Ortolani e vanno avanti 3-5, ma presto l’Imoco alza il ritmo: con le battute tattiche di Wolosz e le difese di De Gennaro crea ottime occasioni di contrattacco chiuse a turno da Hill, Danesi, Fabris e Tirozzi che, perfettamente imbeccate dalla capitana, in pochi istanti rimettono Conegliano con la testa avanti fino al 9-6. Si fa vedere l’ex Melandri con due muri in fila, ma l’Imoco con altre due super difese di De Gennaro, i muri di Danesi e un ace di Fabris allunga decisa fino al 16-10. Anche Vale Tirozzi fa male alla ricezione delle brianzole con la battuta (18-11) e Monza sembra ammainare bandiera bianca in prospettiva qualificazione dopo l’ennesimo ace (saranno 3) del set per le venete, che vale il 20-12. Coach Falasca inserisce Bianchini e Partenio, le Pantere sbagliano qualcosa e Monza si riavvicina (21-16), ma Conegliano rimette subito le cose a posto. De Gennaro continua a dare spettacolo in difesa, una super Wolosz fa viaggiare la palla velocissima per le conclusioni vincenti di Tirozzi (4 punti con il 60% nel set) e con un errore in battuta delle ospiti chiude set e qualificazione con il 25-21 che fa esultare il Palaverde.

Mentre i tifosi iniziano ad organizzare la trasferta di Verona per la Final Four (2/3 febbraio, info Paolone 3898321644), coach Santarelli con un occhio all’impegno di martedì a Lodz, rivoluziona il sestetto con l’inserimento di Lowe, Moretto, Folie, Bechis e Fersino (come libero), con le sole Tirozzi e Hill in campo rispetto allo starting six, la Saugella invece lascia dentro le “titolari”.

Karsta Lowe (8 punti nel set) fa subito vedere la sua classe con gli attacchi che valgono il 3-1 iniziale, ma Ortolani e Adams non ci stanno e si va in grande equilibrio per tutto il set senza strappi fino al 18-18. A questo punto c’è il tentativo di fuga per le Pantere con un bel muro di Marta Bechis e un errore di Adams (20-18) che costringono coach Falasca al time out. Proprio la centrale USA con un muro pareggia ancora, ma Tirozzi sigla il lungolinea del 21-20. Con i fondamentali “diretti” l’Imoco scava ancora il gap: muro di Hill, ace di Folie (5 punti nel set) per il 23-21, ma Monza pareggia ancora e sorpassa 23-24 con una serie di battute importanti di Hancock. Kim Hill annulla il primo set point, ma al secondo tentativo è Serena Ortolani (7 punti e il 60% nel set) a chiudere 24-26 per Monza che impatta 1-1.
Il terzo set vede ancora Conegliano partire forte con i colpi di un’ottima Karsta Lowe e di una Folie concentrata sotto rete (5-1). Bechis va a segno di prima, poi Hill ed è 9-4, con le Pantere che, sfruttando la voglia e l’energia di chi di solito gioca meno, fanno vedere un grande ritmo difficile da contenere per Adams e compagne (16-11). Hancock batte forte, Orthman (8 punti nel set) colpisce da seconda linea e Monza torna vicina (17-15). Kim Hill veste i panni della trascinatrice, Moretto e Lowe mettono i loro mattoncini e le Pantere allungano ancora (21-16). La Saugella però ci tiene a restare nel match (cartellino giallo a coach Falasca) e con grinta ritorna inscia (22-20). Si combatte aspramente, nonostante il risultato non conti più, e alla fine la spunta l’Imoco con il 25-22 firmato da Lowe (8 punti nel set).
Quarto set che vede l’Imoco prendere il largo all’inizio su una serie di battute insidiose di Gaia Moretto (4-1), mentre anche la Saugella svuota la panchina con l’ingresso di Partenio, Balboni, Devetag e Bianchini. Le Pantere comunque con la qualificazione vogliono anche la vittoria e allungano con Lowe e Folie, messe bene in ritmo da Bechis (8-2). Moretto fa punto in…bagher e coach Falasca non ci sta, ferma il gioco sul 10-4. Le giovani Moretto al centro e Fersino (brillante in seconda linea come vice-Moki) mettono pepe nell’ulteriore spinta gialloblù (14-8). Entra anche Facchinetti per Monza, ma al centro c’è spazio e una Folie in grande crescita vola in primo tempo per scavare ancora il solco (17-9). Le Pantere vedono vicino il traguardo e, nonostante qualche sprazzo di Buijs, l’Imoco Volley marcia spedita fino al 25-15 che chiude la contesa con il 3-1 che dà a Conegliano la terza vittoria in sette giorni sulla Saugella Monza.Prima di pensare alla Final Four di Coppa Italia (2/3 febbraio a Verona) per l’Imoco continua il tour del force: domani la partenza per Lodz dove martedì alle 18.00 si gioca la terza gara del girone di Champions, poi sabato sera big match a Novara per la quarta di ritorno della A1.