Serie A1, Santo Stefano da incubo per le grandi: Imoco e Igor battute!

Brescia espugna il PalaVerde!
27.12.2018 11:23 di Gabriele Cantella  articolo letto 61 volte
Serie A Logo
Serie A Logo

Il tradizionale appuntamento di Santo Stefano regala una giornata di Samsung Volley Cup di Serie A1 Femminile letteralmente strepitosa. Sia per i risultati sul campo, per alcuni versi sorprendenti; sia per l’affetto del pubblico della pallavolo rosa, che riempie i palazzetti: in 5.000 al PalaVerde di Treviso, 4.600 al PalaUbiBanca di Cuneo, 3.500 al PalaRadi di Cremona.

La Bosca S.Bernardo Cuneo si regala il secondo scalpo prestigioso: dopo Scandicci, cade anche la Igor Gorgonzola Novara. E il colpo fa ancora più sensazione, visto che per le azzurre è la prima battuta d’arresto stagionale in Campionato. Il ko al tie-break, però, non toglie alle ragazze di Massimo Barbolini il titolo di Campioni d’Inverno. Non è da meno l’impresa della Banca Valsabbina Millenium Brescia, capace di ammutolire i 5000 tifosi dell’Imoco Volley Conegliano, imponendosi al tie-break dopo aver salvato match point. Le pantere sono raggiunte al secondo posto dalla Savino Del Bene Scandicci, che vince un altro tie-break – sulla Zanetti Bergamo – dopo quello nel derby con Firenze. Il quarto posto della Unet E-Work Busto Arsizio è insidiato dalla Pomì Casalmaggiore, che ottiene i tre punti nello scontro diretto. Il Bisonte fa valere il fattore campo superando per 3-1 la Lardini Filottrano e conquistando il settimo posto. Infine prima vittoria per la Reale Mutua Fenera Chieri, che ha la meglio per 3-2 sul Club Italia Crai.

Apertissima la corsa ai quarti di finale di Coppa Italia. Già al sicuro le prime sei della classifica, in quattro si giocano gli ultimi due posti: Firenze a 16 punti ma con il turno di riposo in vista, Bergamo e Brescia a quota 15 e Cuneo tornata in lizza (con 12 punti). Sabato sera, 29 dicembre, l’ultimo turno del girone di andata.