Superlega, Padova Dr. Jekyll e Mr. Hyde: prima va sotto, poi rimonta e travolge Monza!

La Kione s'impone in trasferta per 3-1!
20.01.2019 09:46 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Padova Logo
Padova Logo

Dr Jekyll e Mr Hyde: la Kioene Padova vince in rimonta sul difficile campo di Monza. Dopo un primo set praticamente nullo in attacco (19% di positività), i veneti sono riusciti a inanellare una serie di giocate che hanno consentito loro di vincere per 1-3. Padova ha cambiato volto e Torres ad un tratto ha preso per mano la squadra, trascinandola verso una vittoria che sembrava impossibile. Per la compagine guidata da coach Baldovin la festa in campo dopo la partita sembrava pari a quella della conquista di un trofeo. Per come è maturata, questa vittoria assume un ruolo fondamentale nel proseguo del cammino della Regular Season, perché porta i patavini a prendere coscienza delle proprie potenzialità.
LA CRONACA.  Buon avvio per i padroni di casa, con Ghafour a segno e con Torres a sparare fuori l’attacco del 4-1. Sul 5-1 coach Baldovin chiama il primo time out discrezionale del match. I padroni di casa difendono e murano bene, volando sull’8-2. L’ace di Botto allunga il distacco (14-16) ed è Monza a fare il gioco. Sul 18-9 coach Baldovin manda in campo Premovic al posto di un Torres in difficoltà. La Vero Volley fa il bello e cattivo tempo, mentre la Kioene non riesce a riaprire il set. Sul 22-11 Cirovic prende il posto di Barnes ma è solo questione di minuti: il muro di Giannotti su Cirovic manda le squadre al cambio campo sul 25-13.
Rispetto al primo set, Padova manda in campo Cirovic per Barnes ed è proprio lui a realizzare il primo punto del parziale. Con Dzavoronok al servizio i padroni di casa trovano un break importante, tanto che sul 6-3 coach Baldovin chiama subito i suoi in panchina. La Kioene tenta di avvicinarsi, ma le troppe imprecisioni dei bianconeri consentono a Dzavoronok di allungare sul 14-9. La reazione dei patavini arriva con Polo molto attento sotto rete e Louati a forzare in battuta: sul 17-15 è coach Soli a chiedere pausa. Torres mura l’attacco che vale il 19-18 e il 20 pari porta la firma di Lazzaretto. Il sorpasso arriva sul primo tempo di Volpato (20-21) e il muro di Louati allunga 21-23. Il primo set ball arriva sul 23-24 ma Monza è brava a ribaltare la situazione. Si va ai vantaggi e a chiudere ci pensano Cirovic e il servizio vincente di Torres: 28-30.
L’inizio del terzo set è un testa a testa con Cirovic positivo sia in attacco che a muro (7-8). Torres ritrova smalto e al servizio è implacabile: il suo ace dell’8-11 costringe coach Soli a chiedere pausa di gioco. Ghafour è uno dei più positivi in casa Vero Volley ed è lui a trovare il pari e il sorpasso che valgono il 13-12. Immediata la reazione patavina, che col servizio flottante di Volpato mette in difficoltà la ricezione avversaria staccando 13-16. Torres aumenta le distanze col mani out del 17-22 e il set ball arriva con l’ace di Cirovic (18-24). L’invasione di Botto consegna il set a Padova (19-25).
Si erge a muro la Kioene nel quarto set, con Volpato a mettere a terra la palla del provvisorio 3-6. Monza però non molla e sul 9-10 entra Buchegger per Ghafour. Cresce il nervosismo in casa patavina e sul muro del 13-12 di Yosifov coach Baldovin richiama tutti in panchina. Con Cottarelli alla battuta, Padova trova un break importante con Louati a segnare il 15-18. Torres è scatenato e il suo muro del 16-21 spegne l’entusiasmo della Candy Arena. Dzavoronok spara sulla rete il servizio del 19-24 ed è Torres a chiudere il match con un pallonetto.