SuperLega - Playoff, Semifinali Gara 4: Modena, il PalaPanini non basta: la Lube passa e vola in finale!

I marchigiani espugnano il tempio
16.04.2018 00:03 di Redazione Pallavolissimo  articolo letto 26 volte
Lacrime d'addio per Ngapeth
Lacrime d'addio per Ngapeth

Azimut Modena - Cucine Lube Civitanova 1-3 (19-25, 25-19, 20-25, 28-30)

E’ un PalaPanini sold-out da una settimana quello che accoglie Azimut Modena e Cucine Lube Civitanova per gara-4 di semifinale Play-off Scudetto. L’Azimut parte con Bruno in regia e Sabbi opposto, le bande sono Ngapeth e Urnaut, al centro Holt e Mazzone, il libero è Salvatore Rossini. La Cucine Lube Civitanova risponde con la diagonale Christenson-Sokolov, Candellaro e Cester al centro, Juantorena-Sander in banda, libero Grebennikov.

Parte forte la Lube che si porta sull’8-11 grazie ad un side-out molto fluido e un buon contrattacco. Resta attaccata alla Lube Modena, che trova buoni spazi al centro con Bruno che sfrutta al meglio i suoi avanti. Riparte di slancio Civitanova, 11-15 ed è time-out Stoytchev. Piazza un altro break la squadra di Medei, 16-21 e tifo biancorosso scatenato. La Lube si impone 19-25 nel primo parziale con una prova assolutamente maiuscola. Il secondo set inizia con un monologo gialloblù, 10-5 e Bruno e compagni piazzano due break importanti. Non si ferma l’Azimut, 15-9. Scappa Modena che arriva al 24-18 con uno strappo decisivo. L’Azimut chiude 25-19 il secondo set e porta il match sull’1-1 nei parziali.

Il terzo set è all’insegna dell’equilibrio, 10-11 e clima infuocato. Si arriva al 16-19 con lo strappo Lube dopo alcune palle discusse, il match si infiamma, è time-out Stoytchev. Lo porta a casa la Lube il terzo 20-25, 1-2 nei parziali. Nel quarto set la Lube scappa e va sull’8-13, poi è 11-17. Modena torna sotto, il margine Lube resta importante, 15-20. Il finale di setè un’altalena incredibile di emozioni con un punto a punto di straordinaria intensità. La Lube chiude 28-30 il parziale e 1-3 la gara. Sokolov e compagni volano in semifinale dove troveranno la vincente di gara-5 tra Trento e Perugia.