Giovane, rampante e talentuosa: la nuova Foppa può essere la sorpresa del prossimo campionato! Ecco perché...

A volte la forza delle idee vale più del denaro...
 di Gabriele Cantella  articolo letto 882 volte
Miriam Sylla
Miriam Sylla

Gioventù, talento, entusiasmo e un pizzico d'esperienza, gli ingredienti che coach Micoli proverà a mixare nelle giuste dosi al fine di ottenere una ricetta vincente! La nuova Foppa si presenterà ai nastri di partenza del prossimo campionato profondamente rinnovata, se volete addirittura rivoluzionata, ma con intelligenza e lungimiranza.

Le ormai note difficoltà finanziarie in cui da anni versa il club orobico non hanno permesso di trattenere big del calibro di Lo Bianco e Guggi, nè di sostenere grandi investimenti per sostituirle, ma i soldi non sono l'unica risorsa per costruire una squadra competitiva, a volte, la forza delle idee vale più del denaro.

Così, la dirigenza bergamasca ha scelto di scommettere sulla gioventù e sul talento, confermando Sylla e Popovic e ingaggiando Strunjak e soprattutto Malinov. A quest'ultima il delicato compito di non far rimpiangere troppo Leo Lo Bianco al palleggio, ma Lia, titolare e punto fermo della Nazionale di Mazzanti, sembra pronta per il definitivo salto di qualità dopo una stagione di apprendistato a Conegliano alle spalle di Skorupa.

Di Ema Strunjak sappiamo che è già entrata nel giro della Nazionale maggiore croata ad appena diciotto anni e che gli addetti ai lavori profetizzano per lei un futuro radioso. Il colpo della campagna acquisti rossoblù è rappresentato da Sanja Malagurski, opposta serba classe 1990, che a Montichiari, nella scorsa stagione, si è dimostrata bomber di razza, chiudendo con 416 punti realizzati subito dietro a Valentina Diouf.

Alla freschezza e all'entusiasmo delle giovani leve si unisce l'esperienza di giocatrici navigate e affidabili come Cardullo, Paggi e l'ex Modena Francesca Marcon, a caccia di rivincite dopo un'annata opaca tra le file della Liu Jo.