Mistero Zaytsev: Ivan non si allena a Cavalese coi compagni anche se ha accettato di calzare le scarpe della Mizuno... Perché?

 di Gabriele Cantella  articolo letto 4092 volte
Ivan Zaytsev
Ivan Zaytsev

Alla minaccia della FIPAV di escludere Ivan Zaytsev dalla Nazionale nel caso in cui lo Zar non avesse accettato di calzare le scarpe fornite dallo sponsor Mizuno come i suoi compagni, era seguito un tentativo di conciliazione da parte del Presidente del CONI, Giovanni Malagò.

Tentativo andato a buon fine, dal momento che Zaytsev ha manifestato la propria assoluta disponibilità a scendere in campo con le calzature Mizuno ai piedi, con l'impegno per l'azienda giapponese di fornire al giocatore un modello personalizzato di scarpe, adeguato alle sue esigenze fisiche.

Tanto rumore per nulla! Zaytsev ingiustamente accusato di non avere a cuore la Nazionale e di pensare unicamente ai propri interessi economici e la Federazione che arriva a minacciarne l'esclusione dal gruppo azzurro, mettendosi da sola con le spalle al muro e chiedendo poi l'intervento di Malagò e del CONI per venir fuori dall'empasse!

Al di là delle polemiche e della pessima gestione dell'intera vicenda da parte della FIPAV, la cosa che più conta, per il bene dell'Italia di Blengini, è che sia stata trovata una soluzione che permetterà allo Zar di prendere parte ai prossimi Europei. Ma allora, ci domandiamo, come mai Zaytsev in questo momento non è presente nel ritiro di Cavalese e non si sta allenando coi compagni?

Cos'altro è accaduto? Beh, a quanto pare, Ivan non potrebbe aver accesso alla palestra senza le scarpe Mizuno ai piedi, ma la Mizuno non si è ancora premurata di recapitargli le sue scarpe personalizzate! Una situazione davvero surreale: Zaytsev non potrà quindi allenarsi finché lo sponsor tecnico della Federazione non gli metterà a disposizione un modello di calzature creato apposta per lui, ma ci sfugge il senso di questo divieto, ammesso che ne esista uno... Gli allenamenti nel ritiro di Cavalese non sono ripresi dalle telecamere, quindi, nel chiuso della palestra, chi mai potrebbe venire a sapere se Zaytsev porti ai piedi un determinato paio di scarpe piuttosto che un altro?