Serie A1, Casalmaggiore stecca ancora: terzo ko di fila per la Pomì!

Bergamo la spunta al quinto set!
10.01.2019 03:07 di Gabriele Cantella  articolo letto 59 volte
Gaspari
Gaspari

La Zanetti riempie di emozioni la serata che ha portato Bergamo al Pala Agnelli per la quindicesima giornata di Campionato.

Avanti con un doppio vantaggio, rimontata e portata al tie break da Casalmaggiore, si è rialzata e ha strappato la vittoria.

Primo set. Un sestetto di partenza inedito quello della Zanetti, con Carraro a dirigere Smarzek, Olivotto, Courtney, Tapp e Mingardi. Casalmaggiore inizia il match con Bosetti, Arrighetti, Carcaces, Kakolewska, Pincerato e Rahimova.

La Zanetti parte subito all’attacco e strappa il parziale alle ospiti con i 7 punti di Smarzek (6 attacchi e 1 muro), i 6 di Courtney (4 attacchi e 2 muri) e i 5 di Mingardi (62% di attacchi messi a segno). Non bastano a Casalmaggiore i 10 punti dell’opposto Rahimova,

Secondo set. Casalmaggiore, che in corsa alterna al palleggio Radenkovic e Pincerato, cambia passo. La Zanetti, sotto 13-14, inserisce Acosta. Una fase punto a punto che si sblocca con Smarzek al servizio per il 21-19 e va a chiudere con il 25-22. Per la polacca 5 attacchi messi a segno, 3 quelli di Courtney (oltre a 1 muro vincente). 4, come nel primo parziale, i muri di squadra messi a segno.

Terzo set. L’equilibrio del terzo set si rompe con l’ace di Kakolewska per il 13-11 di Casalmaggiore. Smarzek (6 attacchi vincenti) e Acosta (4) sono le ultime ad arrendersi, ma i muri di Kakolewska (3) e gli attacchi di Bosetti (6) e della neo entrata Cuttino (4) portano le ospiti ad allungare il match.

Quarto set. Casalmaggiore stacca subito e lascia la Zanetti a rincorrere. Sotto 8-13, coach Bertini inserisce Loda per Courtney. Cambio di diagonale, invece, sul 11-16, con Mingardi e Cambi per Carraro e Smarzek. Le ospiti allungano con Gray (4 attacchi punto nel parziale) e Bosetti (6), il controcambio di diagonale arriva sul 14-21. Acosta e Smarzek non si arrendono, Olivotto (4 punti nel set) annulla la prima palla set, ma Cuttino (4) sfrutta la seconda occasione e porta al sfida al tie break.

Quinto set. Si riparte con Loda, Acosta e Smarzek nella batteria delle attaccanti, Tapp e Olivotto al centro, Carraro al palleggio. E’ proprio la regista a spezzare l’equilibrio iniziale con l’ace che vale il 4-2, seguito dal muro della coppia Smarzek-Olivotto. Roslandy Acosta fa ace per il 7-3, Sara Loda porta al cambio di campo all’8-5 e risponde a Casalmaggiore con il 10-7. Il muro e Acosta fanno il resto, fino a far esplodere il Pala Agnelli.