Archiviata la Coppa Italia, la SAB si concentra sul campionato: ecco il prossimo impegno delle giallonere!

Al PalaBorsani arriva l'Omia Cisterna.
 di Gabriele Cantella  articolo letto 10 volte
Fonte: Ufficio Stampa SAB Grima Volley
La SAB esulta
La SAB esulta


Uscita a testa altissima dalla Coppa Italia, la SAB Grima Legnano torna a concentrarsi sulla stagione regolare di Serie A2: domenica 19 febbraio al PalaBorsani di Castellanza arriva l'Omia Cisterna per la sesta giornata di ritorno della Samsung Gear Volley Cup. Le laziali sono ultime in classifica, ma la SAB non può certo prendere sottogamba l'impegno dopo il brutto scherzo subito nella gara di andata, quando l'Omia si impose a sorpresa per 3-2 centrando il suo primo successo stagionale.
Le biglietterie del PalaBorsani saranno aperte domenica dalle 15.30; l'incontro sarà trasmesso anche in diretta streaming. Attenzione all'orario della gara, anticipato alle 16.30 su richiesta della squadra ospite.
 
Le giocatrici della SAB Grima hanno goduto di un giorno di riposo dopo la trasferta infrasettimanale a Pesaro: oggi il rientro in palestra alle scuole "Dante Alighieri" di via Robino a Legnano, vista l'indisponibilità del PalaBorsani. Nessun dubbio di formazione per Andrea Pistola, che non potrà ancora contare sulla centrale Fabiola Facchinetti; nel sestetto titolare partirà dunque Francesca Figini, protagonista di un’ottima prova in Coppa Italia.
“La Coppa ormai è un capitolo chiuso – commenta Laura Grigolo – dobbiamo lasciarcela alle spalle e pensare solo al campionato. Siamo cariche e motivate per la partita di domenica: dobbiamo stare attente, sappiamo che non sarà una partita facile nonostante il divario in classifica. Dobbiamo aggredirle dall’inizio e non lasciare spazio al loro gioco per evitare che ci mettano in difficoltà come è successo all’andata”.
 
La Omia Cisterna disputa quest'anno il suo secondo campionato di Serie A2; ultima in classifica, la squadra allenata da William Droghei è però ancora in piena corsa per la salvezza, con soli 2 punti a separarla da Mondovì e Caserta. La rosa delle laziali è la più giovane dell'intero campionato: solo un'atleta nata negli anni Ottanta, il libero Claudia Marinelli (classe 1989). Da tenere d'occhio le due straniere, l'opposto brasiliano Jessica Ventura e la centrale serba Ivana Bulajic, autrice di ben 7 muri nell'ultima gara di campionato contro Palmi. In palleggio Barbara Bacciottini, ex compagna di Furlan e Grigolo a Rovigo; in posto 4 Ilaria Maruottie Arianna Barboni, mentre l'altra centrale è Francesca Borelli. A disposizione l'alzatrice Fusari, la centrale Antignano, le schiacciatrici Modena e Mariani e il secondo libero Noschese.
I direttori di gara saranno Marco Laghi di Ravenna e Andrea Rossetti di Ancona.