Serie A1, Conegliano affonda Scandicci e blinda il primato!

Le Pantere rifilano un roboante 3-0 alle toscane!
04.03.2019 09:57 di Gabriele Cantella   Vedi letture
Imoco Logo
Imoco Logo

Tutto esaurito al Palaverde per la sfida al vertice tra le campionesse d’Italia dell’Imoco Volley, prime in campionato, e la Savino del Bene Scandicci, terza in classifica. Nel quinto confronto stagionale tra le due formazioni coach Santarelli dopo una settimana con la squadra martoriata da attacchi influenzali schiera dall’inizio Wolosz-Lowe, De Kruijf-Folie, Hill-Sylla, libero De Gennaro, risponde coach Parisi con Malinov-Haak, Stevanovic-Adenizia, Bosetti-Vasileva, libero Merlo.

Primo set con una bella partenza delle Pantere che spinte da un pubblico caldissimo accelerano dall’inizio con capitan Wolosz che mette in ritmo tutte le sue attaccanti, in particolar modo sfruttando le “pipe” con Sylla e Hill implacabili dalla seconda linea. Al 7-3 c’è time out per la squadra toscana, che al rientro però subisce ancora: attacco preciso di Karsta Lowe, muro di Sylla e Conegliano allunga 9-4. Ora tocca alle centrali, a segno Folie e De Kruijf, mentre Scandicci cerca di mettere ordine dopo la sfuriata iniziale delle Pantere e trova un’astuta Bosetti che piazza il -2 (12-10). Miriam Sylla prende ancora l’ascensore e mura da altezza siderali, ma ora le toscane difendono tutto e fanno sudare ogni punto all’Imoco. Ci pensa De Kruijf con un ace a tenere Conegliano a +3 (16-13), poi Folie mura Haak e sul 18-14 coach Parisi chiede un altro t.o. Le due squadre difendono molto bene allungando gli scambi, Haak tiene viva Scandicci (19-16), poi entrano Tirozzi e Fersino a puntellare la seconda linea. Wolosz dà spettacolo ispirando De Kruijf, poi Folie si esalta a muro e l’Imoco ha la strada spianata per il primo set: 25-20 con il colpo finale di Vale Tirozzi.Anche nel secondo set le Pantere partono fortissimo, il muro di De Kruijf prima e di Folie poi (4 in totale per l’altoatesina) rompe gli equilibri a favore di un’Imoco che tiene il ritmo altissimo (7-3). Un paio di errori e Scandicci torna a contatto, 7-6 con Adenizia e Haak che provano a risalire dopo un primo parziale deficitario in attacco (27% di squadra). I tuffi spettacolari di De Gennaro offrono occasioni importanti al contrattacco di casa, poi ancora una Folie scatenata a muro tiene Conegliano avanti (11-8). La Savino del Bene prova a tornare sotto con Bosetti, ma le due americane dell’Imoco rispondono alla grande, prima Lowe poi una super Kim Hill (6 punti nel set, 66% in attacco e 2 aces) allungano ancora (16-12). Ci mette del suo anche Miriam Sylla (5 punti nel set), prima di astuzia, poi di potenza e le Pantere volano via (19-12). Entrano Zago, Papa e Bisconti per Scandicci, ma la squadra di casa ha un approccio molto più aggressivo e con due battute vincenti di Hill il set è praticamente chiuso: 21-12. Il punto del 25-16 è firmato da Sylla e Conegliano scappa 2-0.


Nel terzo set Scandicci (con Mazzaro al posto di Adenizia) cerca di sorprendere l’Imoco con un balzo da 0-5, ma un ace di Lowe e un muro di Wolosz indicano la strada, poi Sylla e De Gennaro difendono tutto e l’immediato controbreak che mette Conegliano sul 5-5 è una mazzata psicologica per la Savino del Bene. Ancora Sylla è spettacolare in difesa e il pubblico del Palaverde si esalta fino al 7-5 (parziale gialloblù di 7-0). L’Imoco dopo aver lasciato sfogare all’inizio le toscane riprende a marciare con una Sylla “a tutto campo”, capace di difendere, murare e attaccare con efficacia, caricando il pubblico. L’azzurra sigla il 13-10, poi Bosetti ricuce lo strappo. Sul 16-15 entra il doppio-cambio con Bechis e Fabris, mentre in casa Savino c’è l’americana Mitchem e rientra Zago per una spenta Haak. Le Pantere provano a scappare: funziona la combinazione Bechis-Folie, poi De Kruijf (13 punti, zero errori in battuta e 2 aces) piazza un altro ace e le campionesse d’Italia sono in fuga (20-16). Sylla (13 punti) e Hill (12 punti, MVP del match) continuano a dare spettacolo, De Gennaro inventa difese-monstre e le Pantere possono chiudere dopo una grande prestazione con il 25-19. Un netto 3-0 che fa spellare le mani al pienone del Palaverde e tiene l’Imoco saldamente in vetta alla classifica con quattro giornate da giocare.